Sei in: Skip Navigation LinksHome > Dote Scuola
Trasporto Sociale

TRASPORTO SOCIALE

1. Obbiettivi

Il Comune promuove il benessere dei propri cittadini, in particolare di quelli socialmente più svantaggiati, attraverso una rete di servizi e prestazioni diverse a garanzia del diritto di vivere dignitosamente nel proprio ambiente di vita.

Il servizio dei trasporto sociale persegue l'intento di mantenere il legame del cittadino con la propria comunità e nello stesso tempo tende a favorire l'utilizzo dei servizi. In tal senso il " trasporto sociale" è da intendersi un servizio di natura socio­asssistenziale per consentire a persone in situazioni di fragilità - privi di una rete familiare di supporto e/o non in grado di servirsi autonomamente dei mezzi pubblici - di accedere ai servizi di cui necessitano.

2. Oggetto del Servizio

Le presenti linee organizzative disciplinano i principi e le modalità cui devono uniformarsi la gestione, l'erogazione ed i criteri di accesso al servizio di trasporto organizzato dal Comune. Il trasporto sociale è un servizio utile a facilitare:

  • l'accesso alle strutture sanitarie;
  • l'accesso ai servizi di terapia, rieducazione e riabilitazione del territorio;
  • l'accesso alla scuola.

 

Il Servizio di trasporto Sociale può essere effettuato sia in forma collettiva sia in forma individuale a seconda delle esigenze e della destinazione.

I servizi collettivi rivolti a gruppi di più persone effettuano il trasporto nei limiti di capienza del mezzo e per persone compatibili tra loro nell'uso del mezzo stesso.

Non è consentito il trasporto di:

  • ammalati gravi;
  • di persone affette da patologie contagiose;
  • per ricoveri urgenti in ospedale.

 

3. Destinatari del Servizio

Possono usufruire del Servizio di Trasporto Sociale i residenti nel Comune di Sovere che siano anziani, disabili, minori o persone adulte che, comunque, si trovino in situazione di bisogno essendo privi di idonea rete familiare e siano impossibilitati ad utilizzare i mezzi pubblici.

Altre categorie o casi particolari, verranno valutati dall'Assistente Sociale comunale attraverso metodologie proprie della professione.

4. Criteri di Precedenza all'accesso del Servizio

In ordine di priorità i criteri di accesso al servizio sono:

  • Incidenza del trasporto sul mantenimento dell'autonomia/benessere della persona;
  • Rete familiare esistente/inesistente;
  • Situazioni e/o progetti individuali segnalati dal Servizio Sociale;
  • Necessità di mezzo attrezzato;
  • Ordine cronologico della richiesta;
  • Situazione economica del richiedente.

 

5. Modalità di Gestione - Mezzi di Trasporto

Il servizio viene effettuato con i veicoli di proprietà del Comune o di altre Associazioni di volontariato che collaborano alle finalità stabilite da queste linee organizzative.

Il servizio può essere effettuato con le seguenti modalità:

  • in forma diretta dal Comune con propri volontari;
  • tramite Cooperativa con apposita convenzione;
  • tramite i Volontari del Servizio Civile Nazionale o Leva Civica;
  • tramite altre Associazioni di volontariato previa stipula di apposite convenzioni.

 

6. Modalità di Accesso

Al servizio di Trasporto Sociale si accede attraverso formale richiesta dell'interessato o di un delegato, utilizzando il modulo predisposto dal Servizio Sociale comunale disponibile presso tutti i punti di erogazione del servizio di cui all'art.5 e comunque scaricabile dal sito internet del Comune di Sovere compilato in ogni sua parte.

Per ragioni organizzative, le richieste dovranno pervenire di norma con almeno con 15 giorni di anticipo, rispetto alla data in cui deve essere effettuato il trasporto con la possibilità, comunque, di accesso al servizio anche senza richiesta scritta in casi di urgente necessità.

7. Erogazione del Servizio

L'Amministrazione comunale assicura, di norma, i trasporti nel seguente orario:

  • dalle 7.45 alle 17.00 nei giorni feriali dal lunedì al venerdì;
  • sono esclusi i trasporti al sabato e nei giorni festivi.

 

L'effettuazione del servizio è subordinata alla disponibilità dei mezzi e dei volontari.

Il servizio è svolto di norma nell'ambito del Comune di Sovere. E' comunque attuabile sia in Provincia di Bergamo che fuori Provincia.

Il servizio è computato, ai fini del calcolo della quota spese, per ogni andata e ritorno del mezzo.

La scelta del mezzo da utilizzare sarà a discrezione dell'Ufficio Servizi Sociali.

Nel caso in cui la visita abbia una durata prolungata il volontario non sarà obbligato ad attendere, ma sarà cura del richiedente o suo accompagnatore richiamarlo telefonicamente per il rientro.

Potrà verificarsi l'esigenza di soddisfare contemporaneamente più persone, nella stessa fascia oraria e nello stesso luogo, se le prenotazioni coincidono.

8. Coordinamento e programmazione

Il servizio Sociale del Comune ha un ruolo di coordinamento tra il Responsabile del Gruppo dei Volontari delle Associazioni eventualmente coinvolte, i Volontari conducenti, i cittadini richiedenti, il Responsabile del Servizio civile.

La persona individuata dal Gruppo dei Volontari, si mantiene in stretto contatto con l'Assistente Sociale, alla stessa riferisce circa l'andamento del servizio, la relativa programmazione e l'eventuale insorgenza di problematiche di natura operativa.

I Volontari sono tenuti alla rigorosa osservanza delle regole stabilite dal Codice della strada; ogni qualvolta eseguiranno il servizio, sono tenuti a riportare su un apposito registro di viaggio le seguenti indicazioni: nominativo dell'utente trasportato (con firma del trasporto effettuato), la destinazione e la firma del conducente. Alle Associazione partecipanti di cui all'art.5 verranno richiesti periodicamente dei report sull'attività svolta.

9. Norme di Comportamento

Per un'ottimale organizzazione del Servizio di Trasporto Sociale si definiscono le seguenti norme che devono essere rispettate dai fruitori del servizio :

  • gli utenti sono tenuti ad atteggiamenti e comportamenti non lesivi nei confronti degli operatori del servizio;
  • non verrà accettata la prenotazione del trasporto in caso di mancata osservanza del punto 6) la comunicazione da parte dell'utenza di variazioni delle date ed orari del trasporto o sospensione del servizio - deve essere effettuata con il massimo anticipo possibile e comunque non oltre il giorno prima della prenotazione;
  • al momento della prenotazione deve essere segnalata la presenza di eventuali accompagnatori;
  • per casi specifici il Servizio Sociale comunale può richiedere l'accompagnamento dell'utente da parte di un familiare o altra persona designata;
  • deve essere accettato l'orario del trasporto stabilito dai preposti di cui all'art.5 incaricati per la gestione del Servizio, sulla base delle esigenze del Servizio stesso e di quelle degli utenti;
  • è fatto assoluto divieto agli utenti del trasporto sociale rilasciare compensi extra agli incaricati del servizio.

 

10. Sospensione del Servizio

La sospensione dal servizio può avvenire:

  • in seguito ad accertati comportamenti scorretti, commessi dall'utente in violazione delle norme di cui al precedente punto 9, formalmente documentati dagli incaricati al Servizio di trasporto sociale;
  • per mancanza di mezzi e/o Volontari;
  • per necessità di rispondere ad urgenze straordinarie di altri utenti.

In tal caso, l'organizzazione si farà cura di avvertire il cittadino che avesse richiesto il trasporto sociale.

11. Compartecipazione Economina al Servizio

La compartecipazione alla spesa da parte dei cittadini, per l'anno 2014, è fissata, 0,40 al KM.

La Giunta Comunale annualmente, nel rispetto dei criteri enunciati definisce con apposita deliberazione la quota di compartecipazione.

Tutti i costi accessori inerenti il servizio (pedaggi stradali/autostradali, parcheggio....) sono a carico dell'utente.

Il servizio verrà svolta in forma gratuita per gli alunni delle scuole dell'obbligo, portatori di Handicap per le attività scolastiche, organizzate dalla scuola.

Il servizio verrà svolto per conto della Provincia di Bergamo per gli alunni portatori di Handicap frequentanti le scuole secondarie di secondo grado.

Riferimenti
  • Deliberazione di Giunta Comunale n.43 del 14.04.2014
Documenti